Terre-moto. Nei luoghi del disastro.

Mangia
Piega
Ama

Non ci sono parole per descrivere la bellezza di questi luoghi.
Non ci sono parole per descrivere la distruzione che hanno subito.
Terre-moto. In moto nei luoghi del disastro.

A Norcia hai un primo assaggio. Case cinturate, la Chiesa distrutta.
A Castelluccio ti confronti con la tragedia.
La vista sulla Piana ti tolgie il fiato. Le case crollate, il sorriso.
E’ un misto di stupore e malessere.
Dentro la prima, fuori il coraggio. E’ quello che devono aver fatto queste persone.
Un giro in moto in questi luoghi può fare tanto a noi e a loro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *